Ristrutturazione e impianto elettrico: guida alla tecnologia più efficiente

La tecnologia e l’attenzione al risparmio energetico sono realtà che stanno influenzando tutti gli ambiti del vivere quotidiano, dal lavoro alla vita in famiglia. In particolare, nelle quattro mura domestiche, si è avuta una vera e propria rivoluzione con l’introduzione di illuminazioni a basso consumo energetico ma che offrono una qualità di luce elevata, come le strisce a LED.

Se si è decisi a modernizzare la propria abitazione, si consiglia di effettuare una ristrutturazione dell’impianto elettrico, in modo da sfruttare le nuove tecnologie. Ma quali sono i vantaggi di un intervento sull’impiantistica con le strisce a LED? Di seguito si evidenzieranno gli aspetti principali.

La ristrutturazione di un impianto elettrico tra sicurezza ed estetica

Il termine ristrutturazione identifica un intervento che può essere parziale o sostanziale e che determina un rinnovamento di un ambiente, sia dal punto di vista architettonico che da quello degli impianti. Ogni casa viene strutturata per rispondere a una serie di esigenze che, con il tempo, possono cambiare e modificarsi e, spesso, per la necessità di dover rendere ogni impianto elettrico adatto alle nuove tecnologie.

Infatti, l’illuminazione di una casa deve essere progettata in modo da essere sicura, senza sprechi di luce e, soprattutto, valorizzare i singoli arredi. La luce permette di risaltare un particolare ambiente, il colore di una parete, un mobile da una fattura particolare o un pavimento con colore unico. Oggi, grazie ai nuovi sistemi a LED, la tecnologia si fonde con la ristrutturazione, e può essere un utile suggerimento quello di scegliere di adottare queste nuove luminarie, al fine di rendere una casa particolare e a risparmio energetico.

La tecnologia più efficiente da utilizzare: le strisce a LED

Ma cosa sono le strisce al LED? L’acronimo sta a indicare il Light Emitting Diode, un’emissione di luce attraverso un diode. Infatti, il LED permette di produrre un fascio luminoso generato da un sistema elettronico che sfrutta l’emissione di fotoni dell’energia elettrica. Le strisce a LED si compongono di una serie di fonti di luce combinate in una struttura lineare e che può essere montata in diversi punti con effetti eccezionali.

Nelle strisce a LED si fonde l’innovazione con le nuove tecnologie a risparmio energetico, permettendo di realizzare un design unico di un appartamento. Nel caso, quindi, in cui si è decisi a voler rinnovare un’abitazione, la scelta del LED può portare solo a una serie di vantaggi.

Cosa sono le strisce a LED e quali sono i vantaggi

Ma perché il LED è considerato come la tecnologia più efficiente nell’ambito delle ristrutturazioni dell’impianto elettrico di una casa? Le strisce a LED determinano una serie di enormi benefici. Di seguito, si elencano quelli più significativi:

  • Basso consumo energetico: la tipologia di sistema di creazione di luce non avviene attraverso un filamento di metallo surriscaldato, ma per mezzo di un diode elettrico. Grazie a questo sistema, si avrà un consumo energetico molto basso.
  • Luce di qualità: non solo l’energia impiegata per produrre luce è dal 50% all’80% più bassa rispetto a quella dell’illuminazione tradizionale ma, inoltre, si avrà una qualità di luce molto più elevata, con la possibilità di far risaltare ogni più piccolo particolare di un arredo. Inoltre, saranno necessari meno punti luminosi, rendendo più facile l’installazione e anche economica.
  • Lunghezze variabili: le strisce a LED hanno una lunghezza variabile. Inoltre, sarà possibile unire i singoli elementi al fine di creare anche una luce unica e continua per diversi metri. L’effetto, quindi, può far risaltare anche ambienti molto grandi.
  • Mancanza di calore: l’emissione di luce non avviene attraverso l’incandescenza e il surriscaldamento di un gas come nel neon, ma attraverso uno elemento elettrico. Ciò determina la mancanza di calore e la lunga durata del sistema a LED. Le strisce a LED possono essere sistemate anche nei punti in cui è necessario mantenere una temperatura fissa, senza necessità di raffreddare l’ambiente.
  • Colorazioni differenti: grazie alla nuova tecnologia, si potranno avere differenti colori del LED, con sfumature infinite, che permettono di esaltare ogni ambiente e di essere espressione della fantasia di un designer di interni.
  • Interazione con i sistemi domotici: la tecnologia a LED è facilmente integrabile con i nuovi sistemi di controllo a distanza delle case. Si consiglia, quindi, nel caso in cui si voglia impiegare una realtà domotica, di utilizzare strisce di luci a LED.

Dove applicare le strisce a LED in casa: dalla camera da letto al bagno

Ma come utilizzare le strisce di luce a LED? Grazie alla loro duttilità e funzionalità, si possono applicare in qualunque spazio. Un esempio è la cucina, sia moderna che antica, permettendo di risaltare il design dei pensili grazie alla linearità delle strisce ma, inoltre, si aumenta il livello di sicurezza dell’ambiente, permettendo una visibilità elevata e applicando i LED anche all’interno dei mobili.

Grazie alla possibilità di regolare il colore e di poter essere introdotte in contro soffittature e nel cartongesso, le strisce a LED possono cambiare il volto di un salone. Se si vuole esaltare una particolare tipologia di mobilio antico, un quadro e una mensola con un vaso, il LED è la soluzione più adatta. Lo stesso vale nel caso in cui si voglia dare un tocco di colore a un design moderno, completando lo stile hi-tech dei nuovi arredi ma, al contempo, permettendo un gioco di luci economico e sofisticato.

Le strisce a LED possono essere impiegate anche nelle stanze da letto, immettendole, per esempio, nei pavimenti, oppure in giochi luminosi sui muri, in verticale o in obliquo, in modo da rendere unico un ambiente. Si può anche illuminare una rampa di scale, producendo un effetto che non abbagli gli occhi durante il passaggio, ma rendendo ben visibile ogni scalino. Grazie alle pratiche cornici per strisce led di tutte le marche, non sarà difficile trovare quella più adatta al proprio arredamento.

Infine, grazie al fatto che non producono calore e sono resistenti all’acqua, possono essere anche molto utili nei bagni, combinando la necessità di avere una luce intensa in particolari momenti, oppure ridurla in caso in cui si voglia sfruttare un momento di tranquillità godendosi un bagno caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *